unisa ITA  unisa ENG


Ateneo

Homepage Ateneo

  • PRESENTAZIONE GENERALE

Dal 1988 l'Università ha sede nel Comune di Fisciano, nella Valle dell'Irno, a pochi chilometri da Salerno e da Avellino, allo snodo di incroci autostradali che la rendono centrale e facilmente raggiungibile.

I Campus di Fisciano e Baronissi (facoltà di Medicina e chirurgia) sono cresciuti nel tempo e si sono affermati nel panorama delle Università meridionali come un importante punto di riferimento. Rifacendosi ad un illustre passato e traendo ispirazione dalle molteplici esperienze che ne hanno caratterizzato lo sviluppo, i Campus hanno basato il proprio sviluppo sull'organizzazione di una Università moderna, calata nella società contemporanea, che tiene alti gli standard formativi ed è anche vicina alle esigenze dei numerosi studenti iscritti. Un Ateneo in continua evoluzione che offre non solo un'ampia scelta formativa (74 Corsi di studio) ma anche molteplici ed efficienti servizi.

Il tratto distintivo dell'Ateneo di Salerno è la sua configurazione in forma di campus che consente agli utenti di studiare, fruendo di numerosi servizi concentrati in un unico spazio attrezzato.

L'Università degli Studi di Salerno conta circa  40.000 iscritti, un bacino di utenza molto ampio, che include principalmente la Campania, la Basilicata, la Calabria e la Puglia. E' una delle poche in Italia ad articolarsi nella forma strutturale del Campus.

  • BIBLIOTECHE

La Biblioteca centrale E.R. Caianiello, attiva dal 1997, raccoglie le collezioni librarie afferenti a cinque aree disciplinari: umanistica, giuridica, economica, tecnologica e farmaceutica. Dispone di oltre 600 postazioni di studio, distribuite in 18 sale di consultazione. Le sale sono tutte organizzate con il sistema dello "scaffale aperto" (il più grande d'Europa con questa procedura) che consente l'accesso diretto dell'utente al materiale librario. Il patrimonio librario del Campus salernitano ammonta a circa 450.000 unità bibliografiche  e circa 5.000 testate di periodici cartacei. Oltre a quella centrale e al centro bibliotecario dell'Area Scientifica (di prossima inaugurazione) ciascuno dei 16 Dipartimenti dell'Ateneo è dotato di patrimonio librario specialistico.

Il 3 maggio 2013 è stata inaugurata la nuova biblioteca del polo scientifico. L'esterno dell'edificio mostra un aspetto compatto e possente ed è caratterizzato da alcune alte canne di aerazione degli impianti, montate su basi in rame anticato verde; le parti in ferro sono in grigio scuro, mentre le pannellature di tompagno sono realizzate in acciaio porcellanato bianco.

La nuova struttura ha una capienza complessiva di ca. 350.000 unità bibliografiche e raccoglierà fondi librari - già afferenti alle biblioteche delle Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, Ingegneria e Farmacia - costituiti da titoli monografici e annate di periodici: particolarmente rilevanti queste ultime per qualità e consistenza.

L'intera dotazione libraria confluisce nel catalogo unico di Ateneo, implementato su software Aleph 500 (vers. 20.01), ed è collocata secondo la Classificazione Decimale Dewey (CDD).

Le postazioni-utente previste, che ammontano a 540, usufruiscono di collegamento internet illimitato grazie all'installazione della rete wireless. In aggiunta è allestita, al quarto piano, una sala riunioni con capienza di 35 posti.

Ai fini del controllo del patrimonio librario e delle procedure di prestito, infine, la biblioteca si avvale della tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification), basata sull'applicazione, all'interno dei volumi presenti sugli scaffali, di un'etichetta (e-tag o smart label) con microchip (dalla capacità di 256 bits), contenente il codice identificativo della singola unità bibliografica (numero di inventario), la collocazione ed altri dati, dotata di un apparato rice-trasmettitore.

Ai servizi tradizionali di consultazione e prestito, si affiancano quelli di prestito interbibliotecario e document delivery, di documentazione e reference anche in ambiente digitale.

Il Sistema Bibliotecario di Ateneo si avvale, infatti, in tutti gli ambiti disciplinari di un consistente patrimonio di risorse elettroniche (banche dati, riviste elettroniche, e-books).

  • ADISU

L'ADISU-SA  persegue i propri obiettivi attraverso l'attuazione di molteplici servizi e benefici, così di seguito schematizzabili:

a) borse di studio;

b) servizi abitativi;

d) interventi in favore delle fasce di utenza in condizione di disabilità;

e) servizio di ristorazione;

f) servizio di promozione culturale, ricreativo e delle attività sportive;

g) ogni altro servizio atto a realizzare il diritto allo studio universitario

  • RESIDENZE

Alloggi dotati di ogni comfort, in stanza singola o doppia con servizi, sale per attività culturali e ricreative, spazio internet, biblioteca, aria condizionata e posti auto. Sono queste le caratteristiche delle residenze universitarie del Campus di Salerno

Il primo lotto delle residenze universitarie, 282 posti letto (il progetto del prof. Enrico Sicignano ha ottenuto la Menzione d'Onore per i Nuovi Edifici alla IV Edizione della Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana della Triennale di Milano 2012) è stato inaugurato nel 2008.

Ogni residenza autonoma si compone di un mini appartamento ed è dotata di monoblocco cucina con frigo, forno, lavello e cappa, impianto tv terrestre e satellitare, condizionamento dell'aria, rete internet lan e wi-fi, linea telefonica ed un sistema di gestione ed accesso di tipo alberghiero.

Le residenze, naturalmente, prevedono anche aree vocate ad attività ludiche e relazionali.

Riepilogo

632 residenze attive:

Campus di Fisciano - 522

Sava di Baronissi - 86

Palazzo Barra Lancusi - 24

196 in fase di appalto

Terzo lotto Campus di Fisciano

TOTALE: 828 residenze

  • LA MENSA

La mensa centrale si compone di circa 1300 posti e fornisce a prezzi contenutissimi diverse tipologie gastronomiche per un totale di circa 3.000 pasti al giorno.

Lo studente, oltre a "comporre" il vassoio secondo lo schema tradizionale (un primo piatto, un secondo con contorno, frutta e pane) pagando in ragione della sua fascia di appartenenza, può integrare o modificare il suo pasto con "extra", "duplicati" e "bibite".  Lo studente si trova dinnanzi a tante isole variamente attrezzate: carne alla brace a richiesta, insalate a libera composizione, formaggi, affettati, dolci, così che può scegliere come soddisfare i suoi desideri.

L'offerta gastronomica è affiancate da chioschi per gelati, pizzeria e altri punti-ristoro.

L'A.DI.S.U ha inoltre attivato un servizio di ristorazione collettiva sicura per celiaci.

Dallo scorso 21 novembre ha avuto inizio la fruizione della mensa anche di sera.
Il progetto, messo in campo dall'Università in sinergia con l'A.DI.S.U. (Azienda per il Diritto allo Studio Universitario di Salerno) prevede il servizio serale di pizzeria, che proseguirà in via sperimentale fino al 31 gennaio dell'anno nuovo.

Tale servizio della mensa universitaria sarà aperto all'utenza dal lunedì al venerdì, dalle ore tredici alle ore venti, per consentire agli studenti dell'Ateneo salernitano di fruire anche a cena di un pasto caldo.

  • TEATRO DI ATENEO

Teatro di Ateneo (circa 300 posti) in cui si svolgono corsi di recitazione diretti da artisti di riconosciuta professionalità e favorisce la costituzione di una giovane leva teatrale.

Il Centro Universitario Teatrale promuove una stagione teatrale e favorisce le iniziative delle circa 60 associazioni studentesche. L'Ateneo promuove iniziative musicali con la massiccia partecipazione studentesca. All'Associazione Musicateneo che organizza numerosi concerti aderiscono i seguenti gruppi: Camerata Strumentale, Coro Pop, Musicateneo Percussion Ensemble, Orchestra jazz, Blues Brothers Reloaded, Musicateneo Funky System, 30 in tango, Ensemble Vocale Principe di Sanseverino (Ass. Seventh Degree). Numerosi, infine, i corsi di tango, jazz e gli eventi concertistici.

Nel dicembre 2011 l'Ateneo, il Comune di Salerno e l'Associazione Assoli hanno costituito la Fondazione Salerno Contemporanea (Teatro Stabile d'Innovazione).

  • ENERGIA E PARCHEGGI MULTIPIANO

I campus di Fisciano e Lancusi (medicina) impegnano una superficie complessiva di un milione  e trecentomila metri quadrati, di cui quasi centomila risultano coperti. Questi numeri danno un'idea di quale può essere la richiesta di energia elettrica e termica per l'esercizio di complessi di tali dimensioni. Per esempio, il consumo annuale di energia elettrica è stato pari a circa 11.000 MWh negli ultimi due anni. Per fronteggiare tali consumi, sono stati attuati diversi interventi a sostegno della produzione di energia da fonti rinnovabili e per rendere i campus parzialmente autonomi. Tetti fotovoltaici, solare termico, impianti di cogenerazione e solar cooling.

Attualmente l'Ateneo autoproduce circa il 30% del suo fabbisogno energetico.

Un risultato ottenuto grazie all'installazione di 21 sistemi inseguitori solari biassiali da 12 pannelli che generano più di 200 KW, e che con i restanti impianti di moduli ad altissima efficacia costituiscono una superficie di quasi 7000 mq tra i campus di Fisciano e Baronissi, per una producibilità attesa di circa 1.500.000 KWh.

Nell'ambito del progetto  rientra anche la campagna di comunicazione E=mc² (Energia= miglior consumo /meno costi), tesa alla sensibilizzazione sui temi del risparmio energetico e dell'eco-sostenibilità.

  • FONDAZIONE UNIVERSITARIA

La Fondazione, costituita ai sensi della Legge n. 388 del 23 dicembre 2000 e del Regolamento attuativo D.P.R. n. 254 del 24 maggio 2001, inizia la propria attività nell'anno 2005, dopo un lungo dibattito interno ed esterno all'Università, in base ad una logica di razionalizzazione dei servizi offerti dall'Ateneo di riferimento e di potenziamento delle capacità di interazione con il mondo esterno. Ad oggi, la Fondazione svolge per conto dell'Ateneo una serie di servizi di base e di supporto, ed ha un ruolo attivo nella messa a disposizione dell'utenza esterna delle potenzialità formative e tecnico-scientifiche dell'Università.

  •  SERVIZI AUSILIARI

Il nucleo dei servizi ausiliari si compone di ufficio bancario con sportello automatico, un ufficio postale e il posto di Polizia di Stato. E' presente, inoltre, il Centro Polispecialistico di assistenza sanitaria della ASL Salerno 2 che eroga prestazioni e visite specialistiche gratuite per gli studenti tra cui: visite odontoiatriche, dermatologiche, ginecologiche, oculistiche ed otorinolaringoiatria. Al Centro polispecialistico si affianca il Centro di counseling psicologico di Ateneo che offre diversi servizi, tra cui; aiuto agli studenti che vivono difficoltà personali tali da ostacolare il normale raggiungimento degli obiettivi accademici, ascolto e sostegno agli studenti con difficoltà nelle relazioni interpersonali e con problemi di integrazione sociale.

In un'area prospiciente il Campus - c'è l'Asilo nido aziendale (uno dei pochissimi fra le Università italiane)  che accoglie 60 bambini nell'età compresa fra i tre mesi e i tre anni.

  • ATTIVITA' SPORTIVE

Una piscina semiolimpionica coperta, due campi di calcetto in erba sintetica, un campo da tennis in cemento, una parete per l'arrampicata sportiva, una pista ciclabile utilizzabile anche per il footing. A Baronissi (facoltà di Medicina) invece, sono situati il Palazzetto dello sport con palestra polifunzionale ed area di gioco di 1200 mq.

  • STRUTTURE DIDATTICHE

Attualmente il campus dispone di 208 aule per la didattica (17.802 posti) e laboratori di ricerca per oltre 22.000 mq.

  • ARBORETO

L'intera area a verde dell'Ateneo è quantificata a 258.000 mq.

  • ATTIVITA' DI COMUNICAZIONE

L'Ateneo di Salerno ha costruito una vera e propria piattaforma giornalistica nell'ambito di sempre più incalzanti attività di comunicazione pubblica ed istituzionale. L'ufficio stampa, in questo contesto, accanto alle procedure proprie della struttura, nel 2007 ha attivato una webradio di Ateneo (alle cui attività partecipano anche studenti e docenti) che si configura come finestra per tutte le attività del Campus: convegni, seminari, attività di orientamento ma anche notiziari, speciali di informazione e una variegata offerta di rubriche per relazionarsi al territorio. Nell'ambito dello stesso progetto è stata approntata una rete diffusa di monitor sulla superficie del campus all'attenzione di quarantamila studenti e circa tremila unità di personale. Per il circuito, con la collaborazione tra UTV e il partner privato Clever TV, viene realizzato il palinsesto di una Tv di attesa fruibile a partire dal mese di settembre: una rete informativa composta da 60 monitor LCD ed un videowall collegati in rete, ubicati in diverse zone di aggregazione dei campus di Fisciano e Baronissi,  che  trasmetteranno informazioni utili e messaggi pubblicitari.

photogallery

  • foto 1
  • foto 2
  • foto 3
  • foto 4
  • foto 5
  • foto 6
  • foto 7
  • foto 8
  • foto 9
  • foto 10
  • foto 11
  • foto 12
  • foto 13
  • foto 14