unisa ITA  unisa ENG


pubblicazioni

Rapporti di Ricerca

2013 OPIS - Osservatorio Permanente sulle Imprese Salernitane
Autori Adalgiso AMENDOLA, Gianluigi COPPOLA, Salvatore FARACE, Francesco GIORDANO, Fernanda MAZZOTTA, Lavinia PARISI, Patrizia RINALDI
Attività Il presente rapporto di ricerca contiene i principali risultati del progetto sperimentale finalizzato alla istituzione di un Osservatorio Permanente sulle piccole e medie imprese, realizzato dal CELPE. Il progetto ha avuto, come obiettivo generale, quello di mettere a punto una metodologia di rilevazione sul campo, idonea a monitorare la realtà economica delle piccole e medie imprese manifatturiere operanti in un determinato territorio, funzionale alla verifica di quei fattori che, a livello locale, differenziano una semplice concentrazione territoriale di imprese da un "distretto industriale" o da un sistema locale di sviluppo. Obiettivo specifico del progetto è stato di condurre sperimentalmente una prima estesa indagine di campo finalizzata ad istituire un Osservatorio Permanente sulle Imprese della Provincia di Salerno (OPIS), in grado di rendere disponibile una più approfondita conoscenza delle caratteristiche strutturali delle PMI presenti in questo territorio, nonché dei modelli di sviluppo industriale esistenti nell'area. Il progetto di ricerca è stato realizzato, nel periodo che va dal 1998 al 2001, dal CELPE dell'Università di Salerno e dall'Istituto di Studi Economici e Sociali "Sichelgaita", con la collaborazione del Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno e delle Aree Interne della Campania. Il sostegno finanziario necessario alla realizzazione della ricerca è stato assicurato dalla Fondazione CaRiSal di Salerno e dal CELPE. Attività principale del progetto è stata la programmazione e la realizzazione di una indagine su una serie di caratteristiche economico-strutturali ed organizzative delle PMI appartenenti al sistema delle imprese della provincia di Salerno. L'indagine ha coinvolto un campione di 462 imprese, cui è stato somministrato, attraverso interviste compiute da rilevatori opportunamente formati e selezionati, un complesso questionario, volto ad acquisire informazioni, anche di carattere qualitativo, sui seguenti aspetti: nascita e modalità di gestione dell'impresa, processi di innovazione eventualmente in atto, organizzazione e gestione del personale, rapporti di relazione con le altre imprese, valutazione d'impatto dei fattori istituzionali.
OPIS - Osservatorio Permanente sulle Imprese Salernitane

2010

Analisi Socio Economica per il Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Salerno

Autori

Adalgiso AMENDOLA, Gianluigi COPPOLA, Carlo PAOLUCCI, Jonathan PRATSCHKE

Attività

Nel 2008 il Settore Ambiente e Territorio della Provincia di Salerno e il CELPE hanno stipulato una convenzione per la elaborazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP).  Era prevista la realizzazione da parte del CELPE di uno studio avente per oggetto l'analisi demografica e socio economica del territorio della provincia di Salerno, propedeutica alla elaborazione delle proposte delle politiche di intervento contenute nello stesso Piano Territoriale. Il contenuto del PTCP è stato definito dalla regione Campania con la legge regionale della Campania 22 dicembre 2004 n. 16 "Norme sul governo del territorio" con la quale esso viene indicato come lo strumento principale della pianificazione territoriale delle provincie. Tra i compiti assegnati alla pianificazione territoriale delle provincie rientrano tra gli altri, anche la valorizzazione dei beni ambientali e culturali, le indicazioni delle caratteristiche delle infrastrutture inter e sovra-comunali, l'incentivazione della conservazione, il recupero e la riqualificazione degli insediamenti esistenti. Il rapporto contiene le analisi demografiche e socio economiche prodotte dal CELPE, e si pone come obiettivo la descrizione delle realtà territoriale presenti nella provincia di Salerno, funzionali alle finalità del PTCP appena enunciate. Le elaborazioni statistiche contenute nel rapporto sono state concluse nel mese di Dicembre del 2008.

PARTE 1 - Demografia e Patrimonio Abitativo - PARTE 2 - Gli Scenari - PARTE 3 - Economia e Struttura Produttiva - Indice dei cartogrammi - Indice delle tabelle, dei grafici e delle figure - Bibliografia - Appendice

 

 

2007

La Conoscenza coMe Motore del cambiamENTO

Autori

Adalgiso AMENDOLA, Floro Ernesto CAROLEO, Gianluigi COPPOLA, Anna D'ACUNZO, Salvatore FARACE, Damiano FIORILLO, Maria Rosaria GAROFALO, Luigi GUADALUPI, Fernanda MAZZOTTA, Luigi NARNI MANCINELLI, Ester VENTURA

Attività

Il CELPE, Responsabile Scientifico del Progetto COMMENT, ha elaborato le metodologie idonee per lo studio dell'economia e dei mercati del lavoro locali. Ha curato, inoltre, l'analisi socioeconomica del territorio, della domanda e dell'offerta di lavoro ed ha realizzato uno studio sul settore dell'economia sociale. L'indagine socioeconomica del territorio prodotta è stata funzionale allo studio del mercato del lavoro. Attraverso tale indagine, sono stati studiati il livello di istruzione, la composizione demografica e la condizione professionale della popolazione. Tali fattori influenzano l'offerta di lavoro. Inoltre è stato compiuta un'analisi della struttura produttiva per gli effetti che essa produce sulla domanda del lavoro. Particolare attenzione è stata dedicata allo studio metodologico delle fonti statistiche esistenti a livello locale al fine di elaborare indicatori atti a misurare gli elementi di criticità presenti in un mercato del lavoro locale. Lo studio dei mercati del lavoro locali, è stato realizzato attraverso un'indagine pilota che ha riguardato il territorio racchiuso nei sistemi locali del lavoro di Battipaglia, Eboli e Capaccio. Le caratteristiche dell'offerta del lavoro sono state ottenute mediante l'analisi dei dati del Centro per l'impiego di Battipaglia, mentre alcuni aspetti qualitativi della domanda di lavoro sono stati rilevati somministrando un questionario realizzato ad hoc ad un campione di 100 imprese presenti nell'area di interesse della ricerca. Inoltre è stato prodotto uno studio approfondito del settore no-profit. In particolare è stato messo in evidenza come la crescita del terzo settore possa costituire un fattore di sviluppo dell'economia locale, ed è stato studiato il mercato del lavoro dell'economia sociale nella realtà della provincia di Salerno.

COMMENT - La Strategia Locale della provincia di Salerno

 

 

2006

L'Analisi del Fenomeno dei Dropout nella Provincia di Salerno

Autori

Adriana BARONE, Bruna BRUNO, Davide BUBBICO, Floro Ernesto CAROLEO, Marcello D'AMATO, Shane Niall O'HIGGINS

Attività

Nel marzo 2004 il CELPE ha ricevuto incarico dalla Provincia di Salerno di effettuare una prima indagine conoscitiva sui giovani residenti nel territorio della provincia che disattendono l'obbligo formativo. A distanza di un anno, al termine delle attività previste, è stato redatto un primo rapporto che ha analizzato molteplici aspetti dei temi e dei problemi inerenti l'istruzione secondaria e la formazione. Da tale rapporto sono emerse alcune criticità meritevoli di maggiore approfondimento, specificate successivamente nell'ambito del dialogo con le istituzioni interessate. La ricerca ha potuto verificare l'attuabilità di alcune problematiche, metodologiche e procedurali, che attengono ai più generali compiti dei Centri per l'Impiego e al coordinamento con gli altri attori nell'attuazione dell'obbligo formativo. Successivamente, ci si è posto l'obiettivo di approfondire i problemi di gestione dell'anagrafe, per la parte di competenza della Provincia, e gli strumenti conoscitivi e di indirizzo delle politiche dell'Ente in materia di istruzione e formazione. In particolare il CELPE ha elaborato linee guida per la raccolta dei dati necessari alla costituzione dell'anagrafe dei soggetti residenti sul territorio in età compresa tra i 15 e i 18 anni, ha costituito una prima banca dati provinciale contenente informazioni sugli iscritti frequentanti gli Istituti di Istruzione Superiore o gli Enti di Formazione, sui soggetti iscritti presso i Centri per l'Impiego in regime di apprendistato e sui soggetti fuoriusciti dai percorsi scolastici in violazione del dirittodovere all'istruzione e formazione, ha aggiornato il quadro normativo con riferimento alla trasformazione dell'obbligo formativo in diritto-dovere all'istruzione e formazione, ha definito il quadro aggiornato della letteratura teorica ed empirica in materia di istruzione e investimento in capitale umano, ha prodotto un'indagine conoscitiva sulle motivazioni di abbandono da parte degli individui soggetti al diritto-dovere all'istruzione e formazione, ha analizzato i fabbisogni formativi espressi dalle realtà imprenditoriali presenti sul territorio.

L'analisi del fenomeno dei dropout nella provincia di Salerno