unisa ITA  unisa ENG


Dott. Mariadomenica Lo Nostro

Programmi in corso

Programmi in corso

Programmi della cattedra di Lingua cultura e istituzioni di lingua francese 2011-2012:

LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE I
CFU 5

LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE I - CFU 5
OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso prevede un approfondimento della lingua francese tale da condurre lo studente ad un livello A2/B1 del Quadro
Comune Europeo di Riferimento per le Lingue.

MODULO UNICO - CFU 5
Programma
L'approccio alle strutture linguistiche di base sarà proposto attraverso la lettura e la traduzione, nonché l'analisi grammaticale, sintattica e lessicale di testi di progressiva difficoltà, mirati non solo al raggiungimento degli obiettivi proposti, ma anche alla conoscenza di taluni aspetti specifici della cultura francese e francofona.
Le regole di punteggiatura francese e l'inserimento dei caratteri ascii inerenti ai caratteri speciali francesi (â, ê, î, û, ô, etc.) sono parte integrante dell'apprendimento.
TESTI DI RIFERIMENTO
Vincenza Costantino - Corinne Collomb, La crise: pile, face et dorée sur tranche. Les mots de la crise, Bari, WIP Edizioni, 2010. (pp. 28, 31, 45, 48, 51, 55, 87, 105-109, 111, 114).

TESTI CONSIGLIATI
Lidia Parodi - Marina Vallacco, Grammathèque. Grammatica contrastiva per italiani, CIDEB 2003 ;

Dizionari (a scelta)
Dictionnaire de la langue française Le Petit Robert ;
Dizionario Garzanti Italiano-Francese-Italiano.
Hachette-Paravia Il dizionario Francese-Italiano e Italiano-Francese, Seconda edizione aggiornata, Torino, Paravia, 2007, ISBN 9788839551559.
il Boch, Dizionario Francese-Italiano Italiano-Francese, di Raoul Boch. Quinta edizione a cura di Carla Salvioni Boch, Bologna, Zanichelli, 2007, cartaceo con cd-rom, ISBN 978-8808-20096-9.
Garzanti Francese, Milano, Garzanti, cartaceo con cd-rom, 2006, ISBN 978-88-480-0084-0.

Sitografia
Per migliorare le proprie competenze gli studenti potranno esercitarsi avvalendosi della dettagliata sitografia a cura della docente consultabile all'indirizzo: http://www.unisa.it//download/3365_25_2024078676_sitographie.pdf .
MODALITA' DI DIDATTICA
Lezioni con il professore ufficiale della materia - n° ore 40 (secondo semestre)
Esercitazioni linguistiche (annuale)
Seminari /convegni (annuale)
Auto apprendimento (annuale)
MODALITA' DI ESAME
Prova scritta: quiz grammaticali propedeutica alla prova di comprensione orale, entrambi propedeutiche alla prova orale.
Prova orale: discussione di argomenti trattati durante il corso e in programma.
ALTRE INFORMAZIONI
All'inizio dell'anno accademico gli studenti saranno convocati per la presentazione dei membri di cattedra e del programma dei corsi e per un test d'ingresso atto a stabilire il livello di partenza.
Altri testi potranno essere indicati durante i corsi e potranno essere offerti materiali didattici cartacei e on line.
La prova scritta è propedeutica alla prova orale e si conserva per i 12 mesi successivi. Se durante tale periodo non viene sostenuta la prova orale con esito positivo sarà necessario ripetere lo scritto.
Trattandosi di una lingua straniera, per quanto la frequenza non sia obbligatoria è comunque molto importante ai fini di una preparazione completa ed esaustiva. Per tanto in caso di motivata impossibilità di frequenza si consiglia di contattare quanto prima la docente responsabile di cattedra o il docente titolare del corso.
Inoltre, si raccomanda vivamente agli studenti di seguire le esercitazioni linguistiche che si svolgeranno durante l'intero anno accademico (inizio ottobre termine marzo), al fine di assicurarsi una migliore preparazione all'esame. Possono essere previste delle prove in itinere svolte sotto la supervisione del docente titolare, la cui valutazione verrà ritenuta valida per la prova scritta finale (previa una frequenza complessiva tra lezioni ed esercitazioni non inferiore al 70%). Si raccomanda altresì l'utilizzo dell'aula multimediale del Centro Linguistico di Ateneo e del Laboratorio Linguistico presso la Facoltà di Scienze Politiche dove è possibile servirsi di sussidi didattici on-line (attraverso una sitografia appropriata) e off-line (attraverso i software linguistici acquistati) per un apprendimento in autonomia.
Per qualsiasi ulteriore informazione contattare la docente scrivendo a mlonostro@unisa.it o recandosi al ricevimento (pubblicato sulla homepage della docente). Il superamento (scritto e orale) dell'esame di Lingua, Cultura ed Istituzioni dei Paesi di lingua francese I è propedeutico al II.


LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE II
CFU 5

Dott.ssa Mariadomenica LO NOSTRO

OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso ha come obiettivo finale il raggiungimento di una competenza comunicativa di livello B1 del Quadro Europeo di Riferimento stabilito dal Consiglio d'Europa. A tal fine le attività didattiche del corso riguarderanno l'approfondimento/consolidamento delle conoscenze linguistiche relative al primo modulo per il pieno raggiungimento di una competenza socio-culturale relativa al proprio Corso di Laurea attraverso attività di comprensione e produzione scritta e orale.
Le regole di punteggiatura francese e l'inserimento dei caratteri ascii inerenti ai caratteri speciali francesi (â, ê, î, û, ô, etc.) sono parte integrante dell'apprendimento.
MODULO UNICO - CFU 5
Programma
L'insegnamento mira al raggiungimento di una padronanza comunicativa che permetta la disquisizione degli aspetti socio-culturali dei paesi e delle istituzioni francofone (argomentativi, narrativi, descrittivi). Il corso verte quindi sull'analisi delle informazioni (giornalistiche e non) e la conseguente elaborazione critica tenendo presente l'influenza dell'evoluzione dei mezzi di comunicazione, e gli elementi di comunicazione verbale e non verbale che possono dare adito a fraintendimenti tra le diverse comunità.
Il corso monografico verterà sullo studio della lingua storico-politico-economica attraverso l'analisi di articoli tratti dalle più note testate giornalistiche e radio/televisive dei maggiori paesi francofoni.
Alla fine del corso, potranno essere riuniti in dispensa i documenti oggetto delle analisi e delle lezioni.
Libri di testo consigliati (con indicazione delle pagine)
Metodo e eserciziario:
Dominique Berger, Nerina Spicacci, SAVOIR-DIRE, SAVOIR-FAIRE Niveaux A1/A2/B1, con 2 Cd audio, Bologna, Zanichelli editori, 2007, ISBN 978-8808-16810-8 (per la revisione degli argomenti del primo anno).
Dominique Berger, Nerina Spicacci, SAVOIR-DIRE, SAVOIR-FAIRE Niveaux B1/B2, con 2 CD audio, 2008, ISBN 978-8808-13811-8. (per gli argomenti del secondo anno).
Geneviève Calbris, Jacques Montredon, Clés pour l'oral, Paris, Hachette, 2011, 327-7-4500-0397-5.
Grammatica (a scelta da consultare)
BIDAUD Françoise, Grammaire du français pour italophones, Novara, UTET Università, 2008, ISBN 978-8860-0822-20 (con eserciziario in corso di stampa).
PARODI Lidia - VALLACCO Marina, Grammathèque, CIDEB, 2003, ISBN 88-530-0008-2.
Letture:
COSTANTINO Vincenza e COLLOMB Corinne, La crise: pile et face et dorée sur tranche les mots de la crise, Bari, WIP Edizioni, 2010 (Elementi tipografici verbali e non verbali di tutte le letture presenti in versione originale: 27, 30, 34, 43-44, 47, 50, 54, 57, 63, 66, 83-84, 91, 101, 102-104, 110, 113. Analisi Letture: 35, 59, 64, 68, 93. Parte teorica curiofiche/s : 37-42, 72-80, 95-100, 117-124 e Les + sur le sujet: 125-144.
HESSEL Stephane, Indignez-vous, Indigène, Montpellier, France, 2010.

Dizionari (a scelta)
Hachette-Paravia Il dizionario Francese-Italiano e Italiano-Francese, Seconda edizione aggiornata, Torino, Paravia, 2007, ISBN 9788839551559.
il Boch, Dizionario Francese-Italiano Italiano-Francese, di Raoul Boch. Quinta edizione a cura di Carla Salvioni Boch, Bologna, Zanichelli, 2007, cartaceo con cd-rom, ISBN 978-8808-20096-9.
Garzanti Francese, Milano, Garzanti, cartaceo con cd-rom, 2006, ISBN 978-88-480-0084-0.

Sitografia
Per migliorare le proprie competenze gli studenti potranno esercitarsi avvalendosi della dettagliata sitografia a cura della docente consultabile all'indirizzo: http://www.unisa.it//download/3365_25_2024078676_sitographie.pdf .
MODALITA' DI DIDATTICA
Lezioni con il professore ufficiale della materia - n° ore 40 (secondo semestre)
Esercitazioni linguistiche (annaule)
Seminari /convegni (annuale)
Auto apprendimento (annuale)
MODALITA' DI ESAME
Prova scritta: quiz grammaticali propedeutica alla prova di comprensione orale e scritta, entrambi propedeutiche alla prova orale. Prova orale: discussione di argomenti trattati durante il corso e in programma.
ALTRE INFORMAZIONI
All'inizio dell'anno accademico gli studenti saranno convocati per la presentazione dei membri di cattedra e del programma dei corsi e per un test d'ingresso atto a stabilire il livello di partenza.
Altri testi potranno essere indicati durante i corsi e potranno essere offerti materiali didattici cartacei e on line.
La prova scritta è propedeutica alla prova orale e si conserva per i 12 mesi successivi. Se durante tale periodo non viene sostenuta la prova orale con esito positivo sarà necessario ripetere lo scritto.
Trattandosi di una lingua straniera, per quanto la frequenza non sia obbligatoria è comunque molto importante ai fini di una preparazione completa ed esaustiva. Per tanto in caso di motivata impossibilità di frequenza si consiglia di contattare quanto prima la docente responsabile di cattedra o il docente titolare del corso.
Inoltre, si raccomanda vivamente agli studenti di seguire le esercitazioni linguistiche che si svolgeranno durante l'intero anno accademico (inizio ottobre termine marzo), al fine di assicurarsi una migliore preparazione all'esame. Possono essere previste delle prove in itinere svolte sotto la supervisione del docente titolare, la cui valutazione verrà ritenuta valida per la prova scritta finale (previa una frequenza complessiva tra lezioni ed esercitazioni non inferiore al 70%). Si raccomanda altresì l'utilizzo dell'aula multimediale del Centro Linguistico di Ateneo e del Laboratorio Linguistico presso la Facoltà di Scienze Politiche dove è possibile servirsi di sussidi didattici on-line (attraverso una sitografia appropriata) e off-line (attraverso i software linguistici acquistati) per un apprendimento in autonomia.
Per qualsiasi ulteriore informazione contattare la docente scrivendo a mlonostro@unisa.it o recandosi al ricevimento (pubblicato sulla homepage della docente). Il superamento (scritto e orale) dell'esame di Lingua, Cultura ed Istituzioni dei Paesi di lingua francese I è propedeutico al II.


LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE 1 e 2
Laurea Magistrale

CFU 5+5
Dott.ssa Mariadomenica LO NOSTRO

OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso ha come obiettivo finale il raggiungimento di una competenza comunicativa di livello consolidamento B2 e avanzamento verso il C1 del Quadro Europeo di Riferimento stabilito dal Consiglio d'Europa. A tal fine le attività didattiche del corso riguarderanno lo studio delle conoscenze linguistiche atte al raggiungimento di una piena padronanza della lingua scritta e orale con un'attenzione particolare agli argomenti socio-culturali relativi al Corso di Laurea. Speciale attenzione sarà rivolta alla padronanza delle sfumature del lessico storico, giuridico ed economico e alla produzione di elaborati scritti.
Le regole di punteggiatura francese e l'inserimento dei caratteri ascii inerenti ai caratteri speciali francesi (â, ê, î, û, ô, etc.) sono parte integrante dell'apprendimento.
2 MODULI - CFU 5 (primo semestre) + 5 (secondo semestre)
Programma
Attraverso la scelta di vari tipi di testi (argomentativi, narrativi, descrittivi) e di contenuto relativi alle istituzioni francofone, specifici per il proprio corso di studio, il corso mira al raggiungimento di un'adeguata competenza comunicativa e ad una conoscenza degli aspetti socio-culturali.
Alla fine del corso potranno essere riuniti in dispensa i documenti oggetto delle analisi e delle lezioni.
Libri di testo consigliati
Grammatica (a scelta da consultare)
BIDAUD Françoise, Grammaire du français pour italophones, Novara, UTET Università, 2008, ISBN 9788860082220 (con eserciziario in corso di stampa).
PARODI Lidia - VALLACCO Marina, Grammathèque, CIDEB, 2003, ISBN 88-530-0008-2.
Letture (primo semestre)
HESSEL Stephane, Indignez-vous, Indigène, Montpellier, France, 2010 (Per tutti gli studenti).
CABASINO Francesca, Poly-logiques. Méthodologie de l'interaction pluri-locuteurs dans l'espace télévisuel, avec CD-Rom, Roma, EUROMA, La Goliardica, 2008, ISBN 978-88-8066-261-7, 114 pages. (Per tutti gli studenti)
BURGER Marcel, Jérôme JACQUIN et Raphaël MICHELI (éds), Les médias et le politique. Actes du colloque « Le français parlé dans les médias » - Lausanne, 1-4 septembre 2009, Lausanne : Centre de linguistique et des sciences du langage. [En ligne : http://www.unil.ch/clsl/page81503.html] (per gli studenti di MAG 1, UCL MAG).
LO NOSTRO Mariadomenica, Les Institutions et Les Organismes français et francophones ayant le français en partage et le rapport entre politique et moyens de communication. (Dossier a cura della docente, disponibile on-line sulla homepage della docente, nella sezione "didattica", per gli studenti di UCL triennale).
LO NOSTRO Mariadomenica, L'orientation politique de la presse et des media francophones, (Dossier a cura della docente, disponibile on-line sulla homepage della docente, nella sezione "didattica", per gli studenti di UCL specialistica).
FLEURY Béatrice et WALTER Jacques, Les médias et le conflit israélo-palestinien, feux et contre-feu de la critique, METZ, Université Paul Verlaine, 2009, ISBN 978-2-909498-03-04, 315 pages. (approfondimento per gli studenti non frequentanti).

Letture (secondo semestre)
HESSEL Stephane, Indignez-vous, Indigène, Montpellier, France, 2010 (Per tutti gli studenti).
MOIRAND Sophie, Les discours de la presse quotidienne. Observer, analyser, comprendre, Paris, Universitaires de France (PUF), Coll. "Linguistique nouvelle", 2007, Isbn: 2-13-055923-9 Ean 13 : 9782130559238, 192 pages. (Per gli studenti di Magistrale II).
BURGER Marcel, Jérôme JACQUIN et Raphaël MICHELI (éds), Les médias et le politique. Actes du colloque « Le français parlé dans les médias » - Lausanne, 1-4 septembre 2009, Lausanne : Centre de linguistique et des sciences du langage. [En ligne : http://www.unil.ch/clsl/page81503.html] (per gli studenti di MAG 2).
LO NOSTRO Mariadomenica, L'orientation politique de la presse et des media francophones, (Dossier a cura della docente, disponibile on-line sulla homepage della docente, nella sezione "didattica").
FLEURY Béatrice et WALTER Jacques, Les médias et le conflit israélo-palestinien, feux et contre-feu de la critique, METZ, Université Paul Verlaine, 2009, ISBN 978-2-909498-03-04, 315 pages. (approfondimento per gli studenti non frequentanti).

Dizionari (a scelta)
Hachette-Paravia Il dizionario Francese-Italiano e Italiano-Francese, Seconda edizione aggiornata, Torino, Paravia, 2007, ISBN 9788839551559.
il Boch, Dizionario Francese-Italiano Italiano-Francese, di Raoul Boch. Quinta edizione a cura di Carla Salvioni Boch, Bologna, Zanichelli, 2007, cartaceo con cd-rom, ISBN 978-8808-20096-9.
Garzanti Francese, Milano, Garzanti, cartaceo con cd-rom, 2006, ISBN 978-88-480-0084-0.

Sitografia
Per migliorare le proprie competenze gli studenti potranno esercitarsi avvalendosi della dettagliata sitografia a cura della docente consultabile all'indirizzo: http://www.unisa.it//download/3365_25_2024078676_sitographie.pdf
PROPEDEUTICITA' TRA MODULI
Per accedere al corso gli studenti devono aver superato i primi due esami di Lingua francese della triennale o accertare comunque la padronanza del livello linguistico superiore a B1.
MODALITA' DI ESAME
La prova scritta verterà su una composizione inerente degli argomenti in programma e di attualità. E' propedeutica alla prova orale e mantiene la validità per i 12 mesi successivi. Se durante tale periodo non viene sostenuta la prova orale con esito positivo sarà necessario ripetere lo scritto.
Per la prova orale dovrà essere presentata e discussa una tesina* che mirerà a illustrare praticamente alcuni degli argomenti oggetto del programma e dovranno essere analizzati e commentati uno o più articoli di attualità tratti da diverse testate giornalistiche, individuando l'orientamento politico dei giornalisti e dei giornali, basandosi su quanto evidenziato dagli studiosi i cui testi sono in programma.
Possono essere previste delle prove in itinere svolte sotto la supervisione del docente titolare, la cui valutazione potrebbe essere ritenuta valida per eventuali esoneri della prova scritta finale (previa una frequenza complessiva tra lezioni ed esercitazioni non inferiore al 70%).

* La tesina deve essere consegnata almeno 5 settimane prima della data di esame. L'approvazione da parte del docente della stessa è vincolante per l'esposizione orale.
ALTRE INFORMAZIONI
All'inizio dell'anno accademico gli studenti saranno convocati per la presentazione dei membri di cattedra e del programma dei corsi e per un eventuale test d'ingresso atto a stabilire il livello di partenza e fornite le indicazioni necessarie per una proficua preparazione.
Altri testi potranno essere indicati durante i corsi e potranno essere offerti materiali didattici cartacei e on line.
La prova scritta, per coloro che non abbiano svolto le prove intercorso e le esercitazioni durante le lezioni, e la consegna della tesina (cinque settimane prima dell'orale, per tutti) è propedeutica alla prova orale e per i 12 mesi successivi. Se durante tale periodo non viene sostenuta la prova orale con esito positivo sarà necessario ripetere lo scritto.
Coloro che si accingano a seguire i corsi di Magistrale, pur non partendo da un livello base di B1, sono tenuti a mettersi in regola autonomamente, e sono vivamente consigliati di usufruire anche dei corsi della triennale, delle esercitazioni linguistiche e dell'utilizzo dell'aula multimediale del Centro Linguistico di Ateneo e del Laboratorio Linguistico presso la Facoltà di Scienze Politiche dove è possibile servirsi di sussidi didattici on-line (attraverso una sitografia appropriata) e off-line (attraverso i software linguistici acquistati) per un apprendimento in autonomia. Altre indicazioni precise e dispense potranno essere fornite contattando la docente scrivendo a mlonostro@unisa.it o recandosi al ricevimento (orario pubblicato sulla homepage della docente). Per accedere al corso gli studenti devono aver superato i primi due esami di Lingua francese della triennale o accertare comunque la padronanza del livello linguistico B1.

 

 

Programma Lingua, cultura e istituzioni dei paesi di lingua francese II 2010-2011, UCL Triennale, ULC Specialistica, Magistrale I e II , controllare sulla guida dello studente 2010-2011 (pp.182-192).

Inoltre si ricorda che in classe tutti gli studenti di tutti i corsi sono tenuti a studiare e disquisire sul testo di Sthépane Hessel "Indignez-vous!"

e che durante il corso di francese II è stata rivolta particolare attenzione a:
V. Costantino, C. Colomb La Crise...: analisi tipografica e lettura globale di tutte le versioni originali (27, 30, 34, 43-44, 47, 50, 54, 57, 63, 66, 83-84, 91, 101, 102-104, 110, 113), approfondimento (lettura approfondita, tecnica del riassunto e del commentaire composé) per le letture di pagina: 35, 59, 64, 68, 93. Studio delle curiofiche/s (37-42, 72-80, 95-100, 117-124) e di Les + sur le sujet (125-144).

*********
Programma Lingua, cultura e istituzioni dei paesi di lingua francese II 2009-2010, UCL Triennale, ULC Specialistica, Magistrale I e II , controllare sulla guida dello studente 2009-2010 (pp.182-193)
Programma Lingua, cultura e istituzioni dei paesi di lingua francese 1 2009-2010

Programma di Lingua, cultura e istituzioni dei paesi di lingua francese 2 e Magistrale I e II 2009-2010 controllare sulla guida dello studente.
Programma Lingua francese VECCHIO ORDINAMENTO controllare la FAQ presente nella sezione Info e Suggerimenti