unisa ITA  unisa ENG


Osservatorio Regionale per le politiche giovanili

Aperta la call Abitare

Data Scadenza: 1 dicembre 2017

 

Museo Fotografia Contemporanea, La Triennale di Milano e MiBACT in occasione della mostra 999, Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo, che si terrà dal 12 gennaio al 2 aprile 2018, apre la call per fotografi sul tema dell'abitare. Una chiamata a raccolta per giovani artisti che vogliono proporre un progetto fotografico a tema. Casa, habitat, città, spazi vitali, mappe interiori e geografiche, equilibrio tra noi e l’ambiente di cui siamo parte: tutte possibili sfaccettature dell’indagine artistica proposta.
Saranno sette i giovani fotografi under 35 che saranno selezionati e a cui sarà affidata una committenza pubblica da parte del MiBACT con l'incarico di realizzare opere inedite sul tema.

La call è rivolta a:

  • fotografi e artisti residenti in Italia;
  • maggiorenni;
  • che non abbiano compiuto il trentaseiesimo anno di età alla data di pubblicazione del presente bando.


Per quanto riguarda il progetto:

  • la ricerca dovrà essere completamente inedita; 
  • sono ammessi progetti multidisciplinari, in cui forme espressive di varia natura possano interagire o completare la parte visuale. 


La partecipazione alla call è gratuita e possibile in forma singola o in forma collettiva. Qualora il collettivo o gruppo non costituisca un soggetto giuridico autonomo, sarà nominato un referente individuale per partecipare alla call a nome del gruppo. Tutti i membri del gruppo dovranno corrispondere ai requisiti di età. Il progetto di ricerca ha il compito di illustrare il lavoro che l’artista intende realizzare nel corso della committenza, di fornire il quadro teorico e metodologico del lavoro e di prefigurarne quanto più possibile lo svolgimento e il risultato.

Il compenso complessivo per la realizzazione del lavoro è di euro 7.500 (al lordo delle ritenute fiscali e previdenziali). L’importo comprende il fee per gli artisti, tutte le spese di viaggi, spostamenti, pernottamenti e vitto necessari alla produzione del lavoro e agli incontri di coordinamento, comunicazione e verifica del progetto e altre spese necessarie per l'attività.

L’incarico prevede la realizzazione e la consegna di:

  •  Una selezione di opere - opportunamente concordata con il curatore del progetto in quanto a numero, formati e caratteristiche - che andrà a implementare il patrimonio del Museo di Fotografia Contemporanea; 
  •  I file del lavoro completo, in forma definitiva e pronti per l’archiviazione digitale secondo standard tecnici da concordare con il Museo.


Scadenza:
1 dicembre 2017.

Per ulteriori informazioni consultare il link.

call abitare