unisa ITA  unisa ENG


Prof. Achille NOTTI - Didattica

MODELLI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE

Unità didattica: MODELLI E STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE

Corso di studio:
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Tipo attività
LEZIONE
Durata (h)
56
Frequenza
Libera
Tipo attività formativa
BASE
Settore scientifico disciplinare
PEDAGOGIA SPERIMENTALE
CFU
8

Descrizione
DURANTE IL CORSO VERRANNO AFFRONTATE TEMATICHE INERENTI LA VALUTAZIONE TRADIZIONALE, LE NUOVE ISTANZE VALUTATIVE A LIVELLO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE, GLI STRUMENTI PER LA VERIFICA DEGLI APPRENDIMENTI E QUELLI PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE. VERRANNO ALTRESÌ APPROFONDITE LE MODALITÀ DI COSTRUZIONE DI RUBRICHE VALUTATIVE PER LA VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ANCHE ATTRAVERSO L’ANALISI DI RICERCHE SPERIMENTALI EFFETTUATE SUL CAMPO.
Obiettivi formativi
L’INSEGNAMENTO DI “MODELLI E STRATEGIE DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE” INTENDE AFFRONTARE ED ANALIZZARE IL COMPLESSO E DIFFICILE PROCESSO DI VALUTAZIONE ALL’INTERNO DEL CONTESTO SCOLASTICO. GLI ARGOMENTI CHE VERRANNO DI VOLTA IN VOLTA PRESENTATI PREVEDONO LA TRATTAZIONE DI CONTENUTI SPECIFICI PER L’INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA E CONTENUTI DI NATURA GENERALE E TRASVERSALE AI DUE SETTORI. OBIETTIVI FORMATIVI: CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: PROMUOVERE, PER ENTRAMBI I SETTORI SCOLASTICI, L’ACQUISIZIONE DI CONOSCENZE TEORICHE RIGUARDANTI I DIVERSI LIVELLI DI VALUTAZIONE IN AMBITO EDUCATIVO; ANALIZZARE CRITICAMENTE I DIVERSI APPROCCI ALLA VALUTAZIONE IN CAMPO EDUCATIVO METTENDONE IN EVIDENZA LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE E POTENZIALITÀ; COMPRENDERE LE FASI FONDAMENTALI DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE ALL’INTERNO DEI DIVERSI CONTESTI SCOLATICI E LE RELATIVE DIFFERENZE METODOLOGICHE. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: METTERE GLI STUDENTI IN GRADO DI PROGETTARE PERCORSI ED ATTIVITÀ DI RICERCA NEI DIVERSI SETTORI, ATTRAVERSO L'ANALISI DEI METODI E DEI RISULTATI DI RICERCHE EMPIRICHE SUGLI INSEGNANTI E SULL'INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA, E FORNIRE CAPACITÀ PRATICO-APPLICATIVE RISPETTO AD ALCUNE TECNICHE E STRUMENTI UTILIZZABILI NELLE RELATIVE FASI; AUTONOMIA DI GIUDIZIO: FAVORIRE L'ADOZIONE DI UN ATTEGGIAMENTO RIFLESSIVO SULLA VALUTAZIONE DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI EDUCATIVI ALL’INTERNO DEI PROCESSI DI INSEGNAMENTO-APPRENDIMENTO E LA CAPACITÀ DI VALUTARNE I RISULTATI IN RELAZIONE ALLA LORO RICADUTA PER L’INNOVAZIONE DELLA SCUOLA E DELLA SUA QUALITÀ; ABILITÀ COMUNICATIVE: SVILUPPARE SPECIFICHE ABILITÀ COMUNICATIVE MEDIANTE L’ACQUISIZIONE DI UN LESSICO APPROPRIATO E RIFERITO AD INTERLOCUTORI DIFFERENZIATI (SPECIALISTI E NON) CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: ACCRESCERE NEGLI STUDENTI QUELLE CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO CHE SONO LORO NECESSARIE PER INTRAPRENDERE STUDI SUCCESSIVI CON UN ALTO GRADO DI AUTONOMIA.
Prerequisiti
NESSUNO
Partizionamento
Nessun partizionamento
Metodi didattici
IL CORSO SI SVILUPPERÀ ATTRAVERSO LEZIONI ESPOSITIVE CON USO DI POWER POINT.
Modalità verifica
L'ESAME SI SVOLGERÀ ATTRAVERSO UNA PROVA SCRITTA CON DOMANDE A RISPOSTA CHIUSA (40 ITEM A SCELTA MULTIPLA) ED UN COLLOQUIO ORALE. LA PROVA SCRITTA, NELLA QUALE VERRANNO VERIFICATE LE CONOSCENZE DEFINITE NEGLI OBIETTIVI DEL CORSO, È PROPEDEUTICA ED OBBLIGATORIA E SI CONSIDERA SUPERATA CON ALMENO 21 RISPOSTE ESATTE.
Testi di riferimento
A.M.NOTTI, VALUTAZIONE E CONTESTO EDUCATIVO, PENSA EDITORE, LECCE, 2010
Altre informazioni
LA FREQUENZA AL CORSO È FORTEMENTE CONSIGLIATA MA NON OBBLIGATORIA.
Docenti
NOTTI ACHILLE MARIA