unisa ITA  unisa ENG


Rubrica

Offerta formativa a.a. 2010-2011

Offerta formativa
CORSO DI LAUREA - VALUTAZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE
Classe L 32
Anno di attivazione 2010
Facoltà di SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI
Presidenza
Preside Prof. Maria TRANSIRICO
tel. 089 969787
fax 089 969608
Sito Web della facoltà
Area Didattica
Scienze ambientali
Presidente Prof. Anna ALFANI
tel. 089 969539
fax 089 969603
Sito Web dell'area didattica
Obiettivi del corso di laurea
Il Corso di laurea forma esperti nel campo della valutazione e prevenzione dei rischi ambientali, e della gestione e salvaguardia delle risorse ambientali. A tal scopo, il Corso fornisce agli studenti:
• una formazione scientifica interdisciplinare nei settori delle scienze matematiche ed informatiche, chimiche, fisiche, biologiche e geologiche;
• una cultura sistemica di ambiente e una buona pratica del metodo scientifico per l’analisi di componenti e processi ecosistemici, e di problemi riguardanti l’ambiente, sia naturale, che modificato dall’uomo;
• la capacità di utilizzare la lingua inglese, oltre all’italiano, nell'ambito delle scienze ambientali e per lo scambio di informazioni generali;
• una pratica di laboratorio e attività sul campo, in particolare dedicate alla conoscenza di metodiche sperimentali e all’elaborazione dei dati;
•una interazione col mondo del lavoro attraverso tirocini formativi presso aziende o enti di ricerca che operano su tematiche ambientali;
• adeguate competenze informatiche, in particolare in materia di sistemi informativi di rilevamento e controllo.
Requisiti per l'accesso
Per essere ammessi al Corso occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o di altro titolo equivalente conseguito all'estero.
Il Corso di Laurea in Valutazione e Controllo Ambientale è a numero programmato di 75 studenti. L’iscrizione avverrà, pertanto, sulla base di una graduatoria di merito formulata a seguito di un test di ingresso.
Il test di ingresso, che verifica il possesso da parte dello studente di requisiti minimi di conoscenze in matematica, fisica, chimica e biologia, normalmente fornite dalla scuola media superiore, sarà finalizzato alla formazione della graduatoria e non comporterà l’attribuzione di debiti formativi.
Sbocchi professionali
Il laureato in Valutazione e controllo ambientale può trovare occupazione in aziende ed enti, pubblici o privati (Comuni, Province, Comunità montane, ARPA, Enti Parco, Protezione civile, Laboratori di analisi ambientali, laboratori di controllo qualità, Imprese industriali, artigiane e di servizio, per l’applicazione delle disposizioni di legge in materia ambientale) che si occupano di problematiche collegate all'ambiente, quali ad esempio la gestione e la conservazione di aree naturali protette, la consulenza in materia di risanamento e prevenzione ambientale, il controllo dell'inquinamento chimico ed elettromagnetico, la raccolta, lo smaltimento e il riciclo dei rifiuti, l'elaborazione di studi di impatto ambientale di attività produttive, l'uso di sistemi informatici di rilevamento e controllo.
Prosecuzione degli studi
I laureati possono intraprendere studi di formazione magistrale nel campo delle scienze ambientali e in ambiti affini e partecipare a master di I livello.
Informazioni e tutorato
Per informazioni ed assistenza di carattere generale, oltre che al Presidente del Consiglio di Area didattica, gli studenti possono rivolgersi al coordinatore didattico e al loro tutor personale. I nuovi immatricolati riceveranno comunicazione del nominativo del loro tutor individuale mediante pubblicazione sul sito web e nella bacheca di Facoltà. Lo studente è invitato a contattare il proprio docente tutor ogni volta che lo riterrà opportuno durante il corso di studio.
Per informare e guidare gli studenti per problematiche specifiche sono attive la commissione orientamento, la commissione didattica, la commissione paritetica, la commissione mobilità internazionale.
Organizzazione della didattica
Il percorso formativo prevede 20 esami, di cui 14 obbligatori, per 125 CFU, nell'ambito delle discipline di base e caratterizzanti (matematica, chimica, biologia,informatica, geologia, fisica, ecologia, legislazione ambientale), 5 opzionali per 30 CFU, da scegliere fra quelli attivati dal Corso di laurea, nell'ambito di discipline caratterizzanti e affini e 12 CFU a scelta libera.
La didattica è articolata in semestri. La frequenza dei corsi di insegnamento e delle altre attività formative è fondamentale per un proficuo apprendimento. Per la maggior parte dei corsi sono prevsite esercitazioni o atttività di laboratoriocon frequenza obbligatoria.
Non sono previsti curricula, ma lo studente può pianificare il proprio corso di studi presentando un piano di studio che il Consiglio di Area didattica deve approvare. È previsto un tirocinio pratico presso Enti o strutture che si interessano di problematiche ambientali o presso l’Università.
Ordinamento didattico del corso
Download dell'ordinamento didattico