Home | Seminari e Convegni

Tavola Rotonda

La cultura è sempre reciprocità e perciò veicolo di integrazione e l'Ateneo di Salerno è stato sempre sensibile a percepire e a tradurre operativamente i flussi di questi valori adeguandoli ai tempi, alle circostanze e agli umori dell’area salernitana. Così Dante, che non conosceva la lingua greca, ha attinto a piene mani dal bagaglio culturale maturato nell’area del Mediterraneo ellenico; e poeti greci e ciprioti, dal Medioevo ai nostri giorni, sono stati significativamente influenzati dall’opera dantesca. Questo flusso bidirezionale di conoscenze, miti, storie, pensieri è stato captato dal progetto Dante e la Grecia che, ideato dalle professoresse Irene Chirico (DISUFF) e Rosa Giulio (DIPSUM) e sostenuto dal partenariato del Dipartimento di Studi Umanistici e dal Dipartimento di Scienze Umane Filosofiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Salerno, è risultato vincitore di un bando del Ministero della Cultura Italiano, gestito dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 700 anni della morte di Dante Alighieri.

Il progetto, sotto la direzione scientifica della prof.ssa Irene Chirico, si è avviato nell’autunno del 2020, con la costituzione di sei gruppi di lavoro (Dante e la scienza greca, sotto la guida del prof. Davide Canfora; Dante e il mito greco, diretto dal prof. Gerasimos Zoras; Dante e la nascita delle identità nazionali, di cui è responsabile la prof.ssa Rosa Giulio; Dante nella letteratura greca moderna e contemporanea, ideato dalla prof.ssa Chrysa Damianaki; Dante e Bisanzio, del quale è responsabile il prof. Paolo Cesaretti, e Dante nelle acque di Cipro, guidato dal prof. Michael Pieris); è proseguito con una serie di Webinar nell’inverno e nella primavera del 2021, i cui atti sono confluiti nel volume Dante e la Grecia (ETPbooks, Atene, 2021), pubblicato nel settembre di quest’anno e si completa con due specifiche conferenze tematiche, a Nicosia (27 settembre: Dante nelle acque di Cipro) e ad Atene (30 settembre: Dante nella letteratura greca moderna e contemporanea), i cui atti sono di prossima pubblicazione. Ora il progetto viene discusso in una serie di tavole rotonde (ancora Atene 30 settembre; Bari 15 ottobre; Salerno 29 ottobre; Milano 11 novembre, Ravenna 19 e 20 novembre), fra cui si inserisce la tappa salernitana qui presentata. Esso si concluderà il 20 novembre a Ravenna, con la lettura di un Canto della Divina Commedia in lingua greca sulla tomba del Sommo Poeta.

All’importante progetto e alla serie di convegni e tavole rotonde internazionali hanno partecipato e parteciperanno complessivamente oltre cinquanta studiosi italiani, greci, ciprioti, tedeschi ed ungheresi, coinvolti dalla magnificenza del tema Dante e la Grecia, ma animati anche dalla suggestione del coincidente bicentenario dell'indipendenza greca (1821-2021).

Il progetto, oltre che dal Dipartimento di Studi Umanistici e dal Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Salerno, è stato promosso da numerose Associazioni, Dipartimenti universitari, Istituzioni operanti al di qua e al di là dell'Adriatico, fra cui si segnalano due Associazioni del territorio salernitano: la Società Filellenica Italiana, “soggetto attuatore” per conto del Ministero della Cultura, e la Lectura Dantis Metelliana, antica istituzione dantesca di Cava de’ Tirreni, presiedute dal prof. Marco Galdi.

Responsabili scientifiche della Tavola Rotonda sono: la prof.ssa Irene Chirico e la prof.ssa Rosa Giulio.

La partecipazione al Convegno in presenza sarà possibile solo previo accreditamento, considerato il numero dei posti limitati a causa delle esigenze di distanziamento imposte dallo stato di emergenza in corso per la pandemia da Covid-19.

Per accreditarsi si può inviare una mail a nsoglia@unisa.it

Sarà però possibile seguire i lavori anche sul canale YouTube della Società Filellenica Italiana e della Lectura Dantis Metelliana, senza previa iscrizione al Convegno, ai seguenti indirizzi:

Per scaricare il programma di tutto il progetto “Dante e la Grecia” cliccare qui.

Il programma della tavola rotonda di Salerno è disponibile di seguito.

Locandina e programma 29 ottobre 2021
  • Home