unisa ITA  unisa ENG


Asilo Nido

Le idee fondamentali del progetto pedagogico

L'Asilo Nido Aziendale "Roberto Mazzetti" (di seguito "Asilo Nido") dell'Università degli Studi di Salerno si colloca all'interno di un percorso formativo che trova una sua legittimità nel Decreto legislativo 13 aprile 2017 n. 65 "Istituzione del sistema educativo integrato dalla nascita fino a sei anni", attuativo della delega prevista nel
comma 181 della Legge 13 luglio 2015 n. 107, "Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti", pubblicata in Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 162 del 15 luglio 2015, meglio nota al grande pubblico come "Buona Scuola".
L'Asilo Nido Roberto Mazzetti si pone, coerentemente con tali indicazioni normative, come realtà educativa, ormai consolidata negli anni, tesa a favorire lo sviluppo affettivo, cognitivo e relazionale di bambini di età compresa tra i tre mesi e i tre anni.
Il servizio intende offrire , dunque, uno spazio e un tempo a misura dei bisogni del bambino che premettano l'adeguamento armonico dei suoi ritmi personali in sintonia con le esigenze delle famiglie. 
Il Progetto educativo è declinato attraverso una serie di interventi:

  • la relazione con le famiglie e la loro partecipazione alla vita del Nido;
  • l'individuazione di una metodologia condivisa dal team delle educatrici;
  • l'identificazione di obiettivi generali e specifici;
  • i tempi e le modalità dell'ambientamento del bambino al Nido;
  • la progettazione di percorsi educativi e delle modalità necessarie alla loroxrealizzazione;
  • l'osservazione dei processi educativi sollecitati dai bambini;
  • la documentazione di tali processi;
  • la valutazione del contesto realizzato.

Spazio educativo flessibile ed inclusivo, l'Asilo Nido Roberto Mazzetti privilegia un approccio pedagogico olistico incentrato sul bambino al fine di favorirne la crescita globale. Ponendo l'attenzione simultaneamente su tutti gli aspetti che caratterizzano il suo sviluppo (senso-motorio, cognitivo, socio-emotivo, linguistico), il suo benessere e
il suo naturale bisogno di apprendere, le attività proposte mirano a promuovere e a sostenere l'apprendimento attraverso il gioco, la scoperta, l'esplorazione. Privilegiare un approccio olistico significa esser capaci di fare della stessa quotidianità, scandita attraverso le routine, un'occasione educativa favorendo così un'interazione efficace tra
educazione e cura.